AnnalisaMelas

geometriche prigioni

improvvisamente ti trovi avvolto da linee che corrono parallele e si intersecano disegnando strutture rigide e geometricamente armoniose, quasi rassicuranti, non fosse per quel senso di rigore che riversano sui pensieri, quasi non potessero più muoversi liberamente.

è una città accanto alla città, una scatola dentro una scatola più grande, una stanza rinnovata sotto i cui rigorosi edifici riposa una parte della grande area industriale sorta nei primi del Novecento nella zona ricompresa fra i comuni di Greco e sesto San Giovanni.
loading